QUESTO PORTALE WEB UTILIZZA COOKIES TECNICI Ulteriori informazioni.

Ministero della pubblica amministrazione

logo

Il 23/02/21 il nostro Dirigente scolastico ha firmato un patto di collaborazione sul giardino "Marco Adolfo Boroli" a Sant’Andrea con il Comune di Novara, la Fondazione De Agostini,  l'Assa S.P.A., l'Aurive Società Cooperativa Sociale, il Centro Judo Novara ASD, la Comunità di Sant'Egidio, la Società Culturale Creattivi - Officina di idee, la Dedalo Società Cooperativa Sociale, l'Officina della Danza A.S.D., la Piccola Società Cooperativa Il Germoglio, la Pro Natura Novara ODV e Territorio e cultura ODV. 

GLI IMPEGNI DEL NOSTRO ISTITUTO ALL'INTERNO DEL PATTO SONO:
  1. inserire la cura del Giardino Marco Adolfo Boroli e di altre aree verdi di Sant’Andrea tra le attività educative e didattiche qualificanti i i percorsi scolastici delle bambine e dei bambini, delle alunne e degli alunni della scuola primaria e secondaria di primo grado, in particolare come declinazione dell’educazione civica ed espressione della sensibilità alle tematiche di didattica ambientale;
  2. organizzare e gestire, per l’anno scolastico 2021-2022, di concerto con Pro Natura ODV, l’Adozione del Giardino Marco Adolfo Boroli da parte di alcune classi della scuola primaria e secondaria di primo grado, unitamente alle attività connesse di custodia e cura del parco stesso;
  3. partecipare all’organizzazione e realizzazione di percorsi “Storie di vita” per valorizzare i racconti degli abitanti del quartiere e a percorsi “A spasso per Sant’Andrea” sui temi della conoscenza naturalistica e della storia urbana del quartiere;
  4. promuovere attività di narrazione ed educazione alla lettura anche attraverso una postazione di bookcrossing nel Giardino Marco Adolfo Boroli;
  5. promuovere, laddove possibile e nel pieno rispetto delle normative e delle ordinanze vigenti, lo svolgimento di attività motorie nel Giardino Marco Adolfo Boroli per le bambine e i bambini, le alunne e gli alunni dell’Istituto comprensivo.

 

Per visualizzare l'articolo che "La Stampa" ha dedicato all'evento clicca qui.